Elogio della nudità

Elogio della nudità

La nudità è bellezza. Cosa c’è di più umano e più bello di un corpo nud0, sbarazzato dei suoi artifici tessili, libero di ogni movimento, offerto all’aria e agli elementi naturali? Assediato dalle immagini di corpi scultorei, istupidito dalle diete più assurde e frastornato da corsi di ginnastica, il corpo è diventato un oggetto da mettere a posto. Nudo, si espone tale qual è, in tutta la sua perfezione di macchina umana di umiliante complessità.

La nudità è libertà. Libertà dei sensi, libertà dello spirito, libertà dalle convenzioni imposte. Nudo, l’essere umano trova un posto unico nel mondo degli uomini e delle donne. Si muove così com’è, e non come vuole che lo si veda quando si veste. La nudità viene considerata come una trasgressione alle regole della società: eppure, essa rimette l’umanità al centro della società.

La nudità è fragilità. Fragilità di mostrare agli altri i propri difetti, le piccole imperfezioni e le cicatrici lasciate dalla vita. Questa fragilità, descritta magnificamente da numerosi scrittori e psicologi, si trasforma ben presto in forza. Forza di accettarsi e di farsi accettare così come ciascuno di noi è.

Chi non ha mai camminato nudo sotto la pioggia in mezzo alla natura, non ha mai sperimentato la sensazione di essere un tutt’uno con l’ambiente. Chi non ha mai nuotato nudo in un mare turchese, accogliente e caldo come la matrice originale, non ha mai vissuto la pienezza dei sensi. Chi non ha mai fatto una festa con un gruppo di amici tutti completamente nudi, non si è mai davvero “messo a nudo” di fronte agli altri.

È questa nudità che infonde piacere ai nudisti. La nudità non si spiega, si vive. Da soli, in due, in gruppo. Un bel giorno si impone come una cosa evidente. Non la si cerca per forza, ci si arriva spesso per caso, alla svolta di un cammino, di un incontro o di una discussione. E da quel giorno essa vi invade, vi riempie di onde benefiche e non vi lascia più. La vergogna del corpo sparisce per lasciare spazio alla gioia regalata dalla nudità.

Denudatevi! Restate nudi! Vivete nudi e condividete l’amore per la nudità!

Libera traduzione di Eloge de la nudité.

Questa voce è stata pubblicata in Nudità e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Elogio della nudità

  1. Pingback: Elogio della nudità — Essere Nudo | Naturist Holidays in Europe

  2. Pingback: Um elogio a nudez » Os Naturistas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...