Amore mio, devo dirti che sono nudista

Coppia nudista al mare

Care lettrici del blog, quale sarebbe la vostra reazione, se all’improvviso il vostro compagno vi annunciasse che adora il nudismo e che è suo grande desiderio che lo proviate anche voi?

Se del nudismo avete un’idea preconcetta, nata dal “sentito dire” piuttosto che dall’esperienza diretta e plasmata dall’infondatezza dei pregiudizi piuttosto che dalla pacatezza della ragione, potreste essere comprensibilmente allarmate e non sapere cosa pensare. Di fronte a questa novità, cosa potreste fare? Innanzi tutto, mi auguro che non vorrete lasciare il vostro compagno, o pensare di lui cose strane, o credere che stia vivendo la crisi della mezza età! Guardate il lato positivo della cosa: per lo meno il vostro compagno vi sta proponendo un’attività che non comporta grosse spese!

Lasciando da parte gli scherzi, forse siete preoccupate che il vostro compagno possa coltivare un secondo fine: magari – pensate – gli è venuta voglia di trasgredire, è attratto dallo scambismo, desidera altre donne o potrebbe addirittura avere una qualche tendenza gay!… Tranquillizzatevi. Di solito queste paure sono del tutto infondate. Per il semplice motivo che l’ambiente nudista non è un ambiente sessuale. Anzi, è vero proprio il contrario: è dimostrato che l’abitudine alla normalità della nudità ha un potente effetto desessualizzante della nudità stessa.

Gli stereotipi che vedono il nudista come un malato di sesso sono semplicemente sbagliati. E sebbene i mass media parlino talvolta di nudismo in termini erotici e piccanti, lo fanno al solo scopo di attirare l’attenzione e di “fare notizia”, vedendo la malizia anche laddove c’è l’innocenza e misconoscendo la vera natura del nudismo. In verità, la pratica nudista è un’attività assolutamente tranquilla e salutare, apprezzata da parecchia gente “normale”, che non ha il benché minimo intento trasgressivo o perverso, ma ha soltanto scoperto il piacere e il benessere che derivano dalla nudità in sé.

Coppia nudista Il nudismo non soltanto non è negativo, ma ha anzi una grande valenza positiva. E ha molto da offrire alle donne in particolare. Stare nude vi procura un considerevole senso di benessere: la sensazione del sole, dell’aria e dell’acqua a diretto contatto con il corpo nella sua interezza è, nella sua disarmante semplicità, uno dei più grandi piaceri della vita! E ha effetti positivi anche sul piano psicologico, giacché vi fa prendere confidenza con l’immagine reale del vostro corpo e vi insegna ad accettarvi per come siete, senza aspirare a diventare come quella modella artificiale che vi sorride dalle pagine di quella rivista. La pratica nudista è un potente antistress: non dovete faticare per superare una “prova bikini”, non dovete cercare di essere qualcosa che non siete. Dovete essere soltanto voi stesse: non ci si aspetta nulla da voi, potete semplicemente godervi il sole, l’aria e l’acqua così come siete.

Nudo, ogni essere umano è uguale agli altri e viene accettato e rispettato in quanto tale, indipendentemente da professione, età, colore della pelle, orientamento sessuale, credo religioso, opinione politica, disabilità. I nudisti sono le persone più aperte e tolleranti che incontrerete. Non c’è nulla di sconvolgente in un corpo umano. Nel nostro mondo contemporaneo, sempre più complicato e stressante, dove il ritmo si fa sempre più veloce, il nudismo è in grado di darci un’importante lezione di vita, insegnandoci ad assaporare il piacere di essere davvero noi stessi, immersi nella natura senza barriere.

Dunque, se il vostro compagno vi chiede di praticare il nudismo, non pensate male di lui, ma apprezzatelo! Infatti, vi sta proponendo una cosa bella da vivere insieme, vi sta dicendo che vi ama e che siete bellissime così come siete, vi sta invitando a scoprire un mondo nuovo, fatto di semplicità, di naturalezza, di benessere. Un mondo il cui fascino potrete percepire solamente grazie all’esperienza diretta. Provare per credere! Naturalmente potrete procedere per gradi, come fanno molte persone, magari cominciando col provare la nudità in casa. Quel che importa è non opporre un cieco e categorico rifiuto alla proposta del vostro compagno di praticare il nudismo: respingereste un regalo che vale più di qualsiasi gioiello!


P.S.: Questo post è stato scritto pensando al “lui nudista” e alla sua “lei non nudista”. In primo luogo, perché chi scrive è un maschietto nudista e quindi gli è venuto naturale formularlo così. In secondo luogo, perché a quanto pare questa situazione è – per dirla coi giuristi – l’id quod plerumque accidit, ma ovviamente quanto scritto si può tranquillamente adattare, mutatis mutandis, a qualunque sia l’elemento nudista di una qualsiasi coppia.

Questa voce è stata pubblicata in Coming out, Nudismo in generale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Amore mio, devo dirti che sono nudista

  1. angelo bernardi ha detto:

    Ciao Marco ma l’hai scritto per me ? è il mio caso…..

  2. Fulvio Brambilla ha detto:

    Io mi trovo in questa situazione da poco. La ragazza che frequento l’unica cosa che di me non concepisce è il nudismo. O lei o lui…
    Mi piace molto e sto iniziando da poco a frequentarla.
    Certo se non va, nudista posso sempre ritornare ad esserlo, ma se la perdo la perdo per sempre.
    In fondo poi mi sono sempre sentito naturista oltre che nudista.
    E come le ho detto si può essere naturista dentro in altre cose senza spogliarsi per forza.
    Sarò cmq sempre anche nudista e la causa sarà sempre da me appoggiata.
    Non so e non penso proprio lei possa cambiare idea né è mia intenzione farlo se non sarà lei a volerlo.
    D’altra parte oltre che a casa la mia nudità si relegava alle 3 settimane di ferie estive.
    Non sono situazioni facili, ma poi si capisce che ci sono anche altre cose, forse più importanti.
    Considerate quindi questo per ora un arrivederci a data da destinarsi, ma certo mi vedrete molto meno o sparito da vari posti sul web…
    preciso cmq che per me non è una rinuncia ma anzi un investimento sul futuro della mia vita.
    Le persone e gli amici conosciuti realmente e che ringrazio, rimarranno tali e molti sanno come contattarmi nel caso anche privatamente.
    Scrivo solo qui per non farlo mille volte da ogni parte e sfracassare tutti.
    Non rinnego nulla amo e amerò sempre il nudismo, ma amo più Silvia e la mia vita se vogliamo pesare le cose.
    Inoltre lei mi ha lasciato libera scelta, e ho scelto così.
    Non ci sono parole che possano convincere chi non ne vuol sapere.
    Bellissimo articolo, ma fatto da chi ci crede già come me.
    Che possa convincere una tessile, mission impossible…..
    Passate parola.
    Grazie, Fulvio, alias jarod73

    • esserenudo ha detto:

      Caro Fulvio,
      mi spiace per la “scelta” che hai dovuto fare e ti auguro di tutto cuore di riuscire, prima o poi, a conciliare le due cose. La speranza, si sa, è dura a morire! E sono convinto che, quando la tua compagna avrà intessuto con te un legame più forte del semplice “frequentarsi”, avrà anche la sensibilità di non porre “aut aut” e riuscirà a valutare la questione con l’animo sgombro da pregiudizi, arrivando quindi a capire che il nudismo è una cosa bella e che è davvero un peccato rinunciarvi o costringere a rinunciarvi le persone cui si vuole bene.
      Un abbraccio, Marco

      • mario ha detto:

        Caro Fulvio, la vita avvolte cì mette davanti ad un bivio che ha due strade, e ci pone il quesito, come un campanello dall’arme!!! quale sia la più corretta da scegliere, evidentemente stà ha noi trovare la via giusta, per viverla in completa serenità, facendocì così avvolte a dover rinunciare ha determinate cose, che noi crediamo importanti, piuttosto che ad altre cose. Nel tuo caso ti auguro tù abbia scelto, la giusta strada. E chi lo sà, può essere che più in là la tua lei, si convinca ha spogliarsi, dandoti così la possibbilità, di conciliare le due cose.. Ciao ti auguro vivamente, quello che il tuo cuore spera

      • Fulvio Brambilla ha detto:

        Grazie, infinitamente anche per il tuo stupendo e bellissimo blog. Mi è comunque stato ed è tutt’ora di grande supporto.

  3. angelo ha detto:

    La vita è fatta di priorità e concordo che l’Amore vien ben prima del nudismo. Certo è una rinuncia per amore la tua e, come detto, concordo assolutamente.
    Probabilmente qualcuno potrebbe obiettare, e a ragione, che l’amore deve essere bilaterale e imporre un “non nudismo” non è partire (per lei) col piede giusto.
    Ma se la tua ragazza si dimostrerà nel tempo “la donna della tua vita”, la tua decisione è senz’altro corretta e vincente.
    Passa ogni tanto nel forum a salutarci però. 🙂
    Angelo (siman)

  4. angelo ha detto:

    (integrazione)
    Mi permetto una critica/consiglio al di là del mero discorso “nudismo”. Forse, forse i messaggi e attestati amorosi e se me lo consenti, smielati, che posti quasi quotidianamente e a raffica su FB potrebbero (azzardo un’ipotesi ovviamente) metterla o farla sentire in posizione più predominante nel vostro rapporto che, invece e per esperienza, deve essere di parità.

  5. giovagio ha detto:

    beh complimenti per la forza d’animo. Questo è amore. Bravo
    giovagio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...